Politics

Louis di Cambridge, il piccolo principe che non ha ancora raggiunto una tappa importante

Ci sono delle tappe fondamentali nella vita di ogni principe, che sia o meno pretendente al trono, e sono tappe che, in genere, vengono messe in calendario fin dalla più tenera età. I royal watcher però hanno notato che per una di queste il principe Louis di Cambridge, che compirà 4 anni ad aprile, è decisamente in ritardo.

Instagram content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Alla sua età, suo padre William era già stato dall’altra parte del mondo, in Nuova Zelanda, e suo fratello George anche, avendo visitato l’Australia a soli 8 mesi. Sua sorella Charlotte, a poco più di un anno, nel 2016, è stata portata il Canada, ed è tornata all’estero l’anno successivo per un viaggio ufficiale in Germania e Polonia. Il figlio più piccolo dei duchi di Cambridge invece no: alla veneranda età di tre anni non ha ancora mai varcato i confini britannici.

Colpa della pandemia di Covid-19, che ha messo in pausa per due anni i viaggi ufficiali di papà William e mamma Kate Middleton, impedendo al piccolo Louis di eguagliare i fratelli maggiori e sperimentare l’ebbrezza del suo primo royal tour in tenerissima età.

Presto però, anche Louis potrebbe avere la sua chance. Perché, se William è andato senza la famiglia a Dubai per l’Expo, e Kate rappresenterà la Corona da sola in una due-giorni a Copenaghen la prossima settimana, nel primo vero viaggio ufficiale dopo l’emergenza sanitaria, che faranno il mese prossimo ai Caraibi, i duchi di Cambridge potrebbero farsi accompagnare dai bambini.

Tutto però dipenderà dalla data precisa del viaggio: se sarà fissato durante le vacanze di fine trimestre di George e Charlotte, che frequentano il secondo e il quarto anno della Thomas’s Battersea School, allora la famiglia partirà tutta insieme, se invece i bambini più grandi dovranno andare a scuola, i genitori lasceranno tutti e tre i figli a Londra con le tate per non far perdere loro le lezioni. E anche Louis, che invece va ancora all’asilo e non ha lezioni fondamentali da perdere, dovrà rinunciare a partire.  Il solito triste destino dei figli minori…



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close