Business

The King’s Man – Le origini, recensione


The King’s Man – Le origini è disponibile da oggi su Disney Plus per tutti gli abbonati senza costi aggiuntivi.

The King’s Man – Le origini è il terzo capitolo della divertente saga dell’agenzia di intelligence Kingsman nata dal fumetto omonimo di Mark Millar e Dave Gibbons, ci porta agli inizi del 1900 per raccontarci la nascita del gruppo di spie inglesi impegnate contro un complotto globale organizzato dalle figure più pericolose del tempo, sullo sfondo del primo conflitto mondiale.

Diretto da Matthew Vaughn come i precedenti capitoli Kingsman – Secret Service e Kingsman – Il cerchio d’Oro, ma con un cast totalmente nuovo e tematiche meno leggere rispetto a questi, riuscirà The King’s Man – Le origini a replicare il grande successo dei suoi predecessori? Dopo aver ascoltato le esperienze del cast nella conferenza stampa andiamo a vedere nel dettaglio questa nuova avventura degli agenti nati come alternativa meno seriosa agli Spy-Movie di James Bond.

the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast

The King’s Man – Le origini

Siamo nei primi anni del 1900 e l’Europa è alle porte di quella che verrà ricordata come il conflitto più sanguinoso della storia, la Prima Guerra Mondiale. Tensioni interne diventano sempre più preoccupanti, soprattutto a causa rapporti fra tre grandi figure storiche: lo Zar Nicola II Romanov, il Kaiser Guglielmo II di Germania e Re Giorgio V del Regno Unito, cugini cresciuti alla corte della nonna la Regina Vittoria, e ora a capo delle 3 maggiori potenze europee. Orlando Oxford, Duca di Oxford è un importante figura della corte inglese e della scena politica europea. Ex -Soldato britannico ora devoto al pacifismo dopo aver vissuto sulla sua pelle le conseguenze della guerra, ha dedicato la sua vita a proteggere suo figlio Conrad, un ragazzo ormai diciassettenne che arde dalla voglia di combattere per la sua patria, e non risultare un codardo agli occhi della società.

the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast

Per garantire al figlio i giusti strumenti di difesa, Orlando lo ha sottoposto ad un costante addestramento fisico e psicologico grazie al proprio factotum e guardia del corpo Shola, e alla brillante e talentuosa tata Polly, una donna con una mentalità molto più avanti rispetto a quella del periodo in cui vive. Mentre le tensioni politiche stanno per raggiungere il punto di rottura, una misteriosa figura riunirà le più terribili menti criminali e i tiranni più malvagi dell’epoca per un piano di conquista globale che forzeranno lo scoppio del conflitto mondiale. Orlando Oxford nonostante la sua scelta di pacifismo, sarà costretto dagli eventi a fare delle scelte radicali per salvare la vita di milioni di persone.

The King's Man Le origini - incontro con il Cast

Il Cast

The King’s Man – Le origini porta sullo schermo un cast ricco e di grane talento, cast completamente nuovo rispetto ai capitoli precedenti in quanto come già detto è un prequel ambientato quasi 100 anni prima i primi due capitoli. Protagonisti sono Ralph Fiennes e Harris Dickinson, entrambi funzionano molto bene sia come fisicità sia per come hanno sviluppato il rapporto fra un figlio desideroso di crescere e un padre segnato dagli eventi che vorrebbe proteggerlo ad ogni costo in maniera quasi soffocante. Di questa famiglia così particolare fanno parte anche la tata Polly, interpretata da Gemma Arterton, una donna forte e capace che deve comunque mantenere agli occhi della società dell’epoca uno status più riservato. Stessa sorte del ruolo di Djimon Hounsou; il suo Shola è una guardia del corpo con elevatissime capacità di combattimento che agli occhi della società deve però mostrarsi come un servitore della famiglia, ruolo che consente comunque all’attore di dimostrare nuovamente come si trovi a suo agio nei ruoli di azione.

The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast The King's Man Le origini - incontro con il Cast

Tom Hollander ha il compito di interpretare ben tre ruoli in The King’s Man – Le Origini: Re Giorgio, lo Zar di Russia e il Kaiser tedesco. I tre regnanti erano cugini e fra di loro c’era una grande somiglianza, tanto che in diverse foto storiche reali erano soliti scambiarsi gli abiti per scherzo, da cui la scelta di un unico attore.

Senza fare anticipazioni, che non si siano già viste nei trailer e nei poster promozionali, uno dei Villain principali è il monaco pazzo Grigorij Rasputin, e sotto i lunghi capelli unti e la barba disordinata c’è l’attore Rhys Ifans, che si è dichiarato affascinato dalla figura del mistico consigliere della famiglia Romanov sin da quando era un bambino, e possiamo dire che è riuscito a rendere decisamente inquietante e affascinante questo personaggio già di suo pieno di fascino legato alle leggende metropolitane che lo vedono protagonista, come quella della sua morte, e che lo hanno reso negli anni una specie di Rock star dell’epoca. Nel cast di King’s Man – Le Origini troviamo anche Charles Dance, favoloso come in ogni sua interpretazione grande o piccola che sia, e Daniele Brühl, il Barone Zemo del Marvel Cinematic Universe e che abbiamo visto anche nella serie TV  The Falcon and The Winter Soldier su Disney+

The King's Man Le origini - incontro con il Cast

The King’s man – Le origini vs Kingsman

The King’s Man  – Le origini prosegue il filone già iniziato con i precedenti capitoli, ovvero quello di rendere meno serioso il genere degli Spy-Movie. Il progetto nasce proprio da una discussione fra Mark Millar e il regista Matthew Vaughn di quanto il film di James Bond avessero perso quel fascino dei primi capitoli per virare sempre più su temi seri e cupi. La differenza principale con gli altri film del brand è che qui quel senso di goliardia è stato molto ridimensionato; The King’s Man – Le Origini è si un film carico di azione e di situazioni volutamente esagerate soprattutto nei combattimenti, ma allo stesso tempo è cosciente di quanto il periodo storico in cui è ambientato meriti il giusto rispetto e ci mostra molte scene direttamente attraverso gli occhi dei soldati al fronte impegnati in una estenuante guerra di trincea, a pochi metri dal nemico nelle stesse condizioni.

the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast the-kings-man-le-origini-incontro-con-il-cast

Per quanto riguarda le scene puramente action gli amanti dei combattimenti non rimarranno delusi, data la ricchezza di scontri: duelli di spada, combattimenti di bartitsu, arte marziale inglese che consiste nel combattere con l’uso del bastone o dell’ombrello, ma in particolare The King’s Man – Le origini ci regala una delle scene di combattimento che vorremo rivedere all’infinito e che vedrà i protagonisti scontrarsi a colpi di musica e acrobazie.

The King's Man Le origini - incontro con il Cast

L’idea di usare fatti e personaggi storici nello svolgimento delle cose è divertente e per citare le parole del regista, è  come vedere una versione punk della storia che conosciamo dai libri e potrebbe essere un nuovo corso interessante per il futuro della serie. The King’s Man – Le Origini è un film divertente che va visto per quello che è, ovvero intrattenimento, senza stare a criticare la vericidità dei fatti o delle azioni che i vari personaggi eseguono sullo schermo.

The King’s man – Le origini arriverà nelle sale italiane il 5 Gennaio 2022.



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close