News

si può rimediare e ripartire con entusiasmo

Secondo il report Istat, che indaga il livello di istruzione in Italia (relativo al 2020), il numero di persone che hanno conseguito una laurea è cresciuto dello 0,5%. L’incremento, però, è ancora piuttosto blando se paragonato alla media degli altri Paesi Ue (+1,2%). Infatti, in Italia la percentuale di laureati nella fascia compresa tra i 25 e i 34 anni è pari al 20,1%, mentre la media europea si attesta al 32,8%. Il nostro Paese, inoltre, ha il più alto tasso di Neet, cioè ragazzi che non studiano e che non lavorano.

Per valutare meglio questi dati bisognerebbe, forse, analizzare un altro problema generalmente poco considerato: molti ragazzi e ragazze hanno il timore di sbagliare corso di laurea o di non sapere come rimediare ad una scelta che non li soddisfa più. 

I motivi possono essere tanti, in primis il luogo comune secondo il quale esistono lauree che aprono immediatamente le porte al mondo del lavoro, a discapito di altre che creerebbero soltanto disoccupazione. 

L’importanza dell’orientamento contro l’abbandono universitario

A preoccupare è soprattutto il tasso di abbandono dell’università, che in Italia è tra i più alti d’Europa. Molti giovani interrompono la carriera accademica tra il primo e il secondo anno, nel momento in cui si accorgono che il percorso di studi intrapreso non è più in linea con le proprie aspettative.

Oltre alle considerazioni personali di ogni singolo individuo, emerge un mancato – e preoccupante – supporto agli studenti, accresciuto da questi anni di pandemia. L’orientamento, infatti, deve costituire una tappa importante nella carriera di ciascuno studente, per renderlo consapevole delle proprie abilità e interessi.

È quello che offre l’Università Europea di Roma (UER), giovane ateneo in forte crescita, che ha nei sui punti di forza l’obiettivo di guidare gli studenti nella scelta del corso di studi più adeguato, o di aiutarli a spingersi verso un nuovo percorso. Anche ricominciare con convinzione, infatti, può essere la soluzione giusta per recuperare tempo ed entusiasmo. 

Test guidati e Open Day per scegliere il corso migliore

l’UER crede nell’importanza dell’orientamento, a cominciare dalle ultime classi della scuola secondaria superiore e per tutto il percorso universitario. Per questo motivo predispone test e giornate di orientamento gratuiti realizzati da psicologi dell’orientamento, ma soprattutto apre le porte del suo campus ai futuri studenti e alle loro famiglie attraverso gli Open Day. Questi ultimi, sono momenti molto importanti per vivere l’atmosfera dell’ateneo e interagire con docenti, altri studenti e orientatori.

Quest’anno l’UER Open Day si svolgerà in presenza, sabato 19 marzo alle 10.30, nel grande Auditorium dell’Ateneo, ma occorrerà prenotarsi online, le prenotazioni sono aperte dal 16 febbraio. Un’occasione anche e soprattutto per approfondire l’offerta formativa, tra Economia (laurea triennale e magistrale), Giurisprudenza (magistrale a ciclo unico), Psicologia (laurea triennale e magistrale), Scienze della formazione primaria (magistrale a ciclo unico) e Turismo (laurea triennale).

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close