Politics

Il Dl Covid è legge. Via libera alla fiducia in Senato con 193 voti a favore e 35 contrari

Via libera da parte del Senato alla questione della fiducia, posta dal governo sul decreto Covid. I voti a favore del provvedimento, già approvato alla Camera, sono stati 193, i contrari 35, nessuno astenuto. Si tratta del decreto con cui è stato imposto l‘obbligo vaccinale fino al prossimo 15 giugno a tutti i cittadini over 50 e a una serie di professioni che non erano state comprese da precedenti decreti, prevedendo inoltre una sanzione una tantum di 100 euro. Infine, nel testo, sono anche comprese le ultime misure Covid per quanto riguarda la quarantena nelle scuole e l‘obbligo di indossare la mascherina Ffp2 in specifici luoghi. Non sono mancate le polemiche in Aula, durante le dichiarazioni sulle intenzioni di voto. D’altronde si tratta di un tema, quello dell’obbligo vaccinale, su cui le forze politiche sono sempre state distanti.

I voti contrari sono arrivati dall’opposizione, da Fratelli d’Italia. “Siamo contrari e quindi votiamo contro un provvedimento che mostra quanto il governo sia stato incapace a gestire questa fase pandemica”, ha detto, sempre in Aula durante le dichiarazioni di voto, la senatrice di FdI Daniela Santanché. “Questo decreto contraddice il significato del dettato costituzionale che vuole una Repubblica fondata sul lavoro. Invece con questo decreto si toglie il lavoro agli over 50 che non hanno il super green pass nel silenzio del sindacato e di quella sinistra che solo a parole dice di essere dalla parte dei lavoratori. Fratelli d’Italia è a favore dei vaccini ma non di questo governo che continua a perseverare negli errori. I dati, come ad esempio il calo dei ricoveri, rendono incomprensibile la pervicacia con la quale l’esecutivo insiste sull’adozione del super green pass. Eppure gli italiani sono stati straordinari perché il 90% di loro si è vaccinato e occorrerebbe comprendere che coloro che non si sono vaccinati, se ad oggi non lo hanno ancora fatto, con ogni probabilità non sono disponibili a farlo neanche ora”.

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close