Lifestyle

Lino Guanciale: la carriera, l’amore e la famiglia


L‘attore abruzzese Lino Guanciale è il protagonista della serie tv Noi, in onda dal prossimo 6 marzo su RaiUno. La sua carriera è coronata da grandi successi. Così come la sua vita privata

“Noi”, la serie tv remake di “This is us”

Lino Guanciale, 42 anni, è il protagonista della serie Noi con Aurora Ruffino in onda dal 6 marzo su RaiUno. Si tratta del remake ispirato alla saga familiare dell’originale americana This is us arrivata negli States alla sesta stagione.

La fiction (12 episodi per 6 serate) racconta la storia di una famiglia, ma anche quella del nostro Paese e dei suoi cambiamenti: una giovane coppia affronta la sfida di crescere tre figli che, a loro volta, cercano la propria strada verso la felicità. La narrazione si focalizza sulle vicende di Rebecca e Pietro (il Jack Pearson italiano), interpretati rispettivamente da Aurora Ruffino e Lino Guanciale che ci faranno commuovere, ridere e sognare esattamente come hanno fatto finora i protagonisti di This is us.

Insomma un momento di grande gloria per l’attore abruzzese il cui sogno era quello di sfondare nel mondo del rugby.

Getty Images

– L’attore Lino Guanciale

Manuel Scrima

Ansa

Ansa

Ansa

Ansa

Tullio M. Puglia/Getty Images for Lancia

Massimo Sestini/Archivio Massimo Sestini/Mondadori Portfolio via Getty Images

Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images

Ansa





Ansa

– Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi

Ufficio Stampa Rai

– Lino Guanciale, Alessandra Mastronardi e Dario Aita


Lino Guanciale sul set de I Peggiori

Ma Noi non è la sola serie di cui Guanciale è protagonista. Presto sarà in Tv anche con il thriller internazionale Sopravvissuti. Il titolo lascia già immaginare le condizioni estreme in cui si ritrovano un equipaggio e la sua imbarcazione: la barca Arianna parte da un piccolo porto ligure per affrontare un viaggio nell’Atlantico ma subito è devastata da una tempesta. I membri dell’equipaggio sono dati per dispersi e ritrovati dopo un anno.

Lino Guanciale: la carriera

Nonostante Lino Guanciale si sia dedicato fin dall’adolescenza alla carriera sportiva, prima con la Nazionale under 16 e poi under 19 di rugby con un discreto successo, è il mondo del cinema che lo attrae veramente tanto da fargli abbandonare la facoltà di Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza di Roma, dove si era trasferito per studiare. Si iscrive quindi all’Accademia nazionale d’arte drammatica dove si diploma mentre lavora come insegnante nelle scuole superiori finoa quando non inizia a calcare le scene di maggiori teatri diretto da personaggi del calibro di Gigi Proietti e Claudio Longhi.

L’esordio al cinema arriva nel 2009 con Io, Don Giovanni dove interpreta un giovane Wolfgang Amadeus Mozart intento nella composizione de Il Dissoluto punito ovvero Don Giovanni. Nello stesso anno è anche nel cast de La prima linea, la storica pellicola con Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno. Nel 2010 Guanciale recita in Vallazasca – Gli angeli del male e poi arrivano il successo al cinema con Il gioiellino, con Toni Servillo e Sarah Felberbaum, e sul piccolo schermo dove ottiene un piccolo ruolo nella serie Il segreto dell’acqua.

Da lì in poi la sua carriera è in discesa: prima nella fiction Una grande famiglia e poi in Che Dio ci aiuti. Al cinema affianca Claudia Gerini ne Il mio domani ed è protagonista insieme a Laura Chiatti e Alessandro Preziosi dell’onirica commedia felliniana Il volto di un’altra. È solo l’inizio del successo di Lino Guanciale.

Lino Guanciale: la vita privata

Un “successo” trovato anche nella vita privata che l’attore ama custodire e proteggere: dopo una lunghissima relazione con la collega Antonietta Bello – i due attori si sono innamorati in teatro e hanno sempre tenuto lontano dai gossip la loro relazione – oggi l’attore è sposato con Antonella Liuzzi (insegnante all’Università Bocconi di Milano e conosciuta in libreria).

Lino Guanciale è inoltre diventato papà di Pietro lo scorso novembre. È stato lo stesso attore ad annunciarlo sui suoi profili social postando una foto della culla del neonato: «Ho sempre saputo che per me tra le cose essenziali della vita c’è la famiglia e che un giorno ne avrei voluta una mia. Prima c’era il lavoro, l’entusiasmo delle nuove esperienze, il mio carattere forte da “limare” con pazienza. Oggi so che non potrei sentirmi mai completo senza una famiglia mia».





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close