Business

Cresce la rete di ricarica in autostrada: nuove stazioni a Secchia Est e Giove Ovest


Disporre di punti di ricarica in autostrada è fondamentale per agevolare i viaggi su lunga percorrenza delle auto elettriche. Sappiamo anche come l’Italia sia indietro da questo punto di vista. Il piano di ASPI (Autostrade per l’Italia) prevede di arrivare a dotare 100 aree di servizio, lungo la rete autostradale che gestisce, di una stazione per la ricarica entro giugno del 2023. L’obiettivo per la high quality del 2022 è quello di arrivare a coprire con il servizio di ricarica 50 aree di servizio.

Questo progetto, come sappiamo, è portato avanti da Free To X, la nuova società creata dal Gruppo Autostrade per l’Italia. All’inizio di marzo avevamo visto come non fosse cresciuto negli ultimi mesi il numero dei punti di ricarica attivi sulla rete autostradale anche se period aumentato il numero delle aree di servizio pianificate. La promessa, però, period che presto sarebbero state attivate alcune delle nuove stazioni per la ricarica in fase di costruzione.

Promessa mantenuta perché è stato comunicato che adesso si potrà ricaricare la propria auto elettrica anche nelle aree di servizio di Secchia Est – A1 Milano-Bologna e Giove Ovest – A1 , Firenze-Roma. In entrambi i casi troveremo 6 punti di ricarica multi-client che permetteranno di effettuare un pieno di energia advert una potenza massima fino a 300 kW.

C’è anche un’ulteriore buona notizia. Free To X, infatti, ha fatto sapere che fino al completamento del progetto saranno avviate mediamente 6/7 stazioni per la ricarica ogni mese. Dunque, nel corso dei prossimi mesi assisteremo advert un’accelerazione del progetto di installazione dei punti di ricarica. Si tratta sicuramente di una buona notizia sperando che le tempistiche vengano davvero rispettate.

Gli utenti elettrici sanno bene quanto si è dovuto aspettare per poter vedere le prime installazione di punti di ricarica rapida all’interno delle tratte autostradali. L’investimento complessivo per le 100 stazioni di ricarica advert alta potenza è di 75 milioni di euro. Una volta completato il piano di installazione, sulle 100 aree di servizio della rete, la distanza media tra un’space di ricarica e l’altra sarà di circa 50 km.

Free To X sottolinea che l’energia erogata per ricaricare le auto elettriche arriva solamente da fonti rinnovabili.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.