Sports

Lautaro sbanca Anfield ma non basta, Inter eliminata. Lewandowski guida il Bayern: 7-1 al Salisburgo

L’Inter vince advert Anfield 1-0 ma non riesce a conquistare la qualificazione in Champions: è il Liverpool a volare ai quarti di finale. Dopo una traversa di Matip e un palo di Salah, sblocca Lautaro con una magia da fuori nella ripresa. Due minuti dopo arriva però il doppio giallo per Sanchez che lascia i nerazzurri in dieci. Nel finale ancora legno reds di nuovo con Salah. Da valutare De Vrij e Brozovic, costretti al cambio rispettivamente all’intervallo e al 75′.

Lewandowski guida il Bayern: 7-1 al Salisburgo

Il Bayern Monaco gioca una gara perfetta nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, batte il Salisburgo 7-1 e si qualifica ai quarti. Gara già decisa nel primo tempo. Lewandowski mattatore del confronto grazie a una tripletta (due reti su rigore). Nella prima frazione segna anche Gnabry. Nella ripresa, il Salisburgo non reagisce e Mueller fa cinquina. Il gol di Kjaergaard restituisce un po’ di morale agli ospiti che, però, subiscono ancora due gol: segna di nuovo Mueller, la chiude Sané.

Atalanta-Bayer Leverkusen, Gasperini: «Sarà dura»

Vigilia di Europa League per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che dopo aver superato l’Olympiacos nei playoff, affronterà domani il Bayer Leverkusen negli ottavi di finale della manifestazione. «Incontriamo una squadra forte, è una qualificazione di Europa League, una manifestazione importante e cercheremo di fare il massimo» le parole a Sky del tecnico bergamasco.

L’Atalanta sta facendo un po’ più di fatica a trovare la continuità che l’ha sempre contraddistinta. «Non è un periodo molto fortunato per noi, anche se abbiamo fatto alcune partite molto buone. Comunque siamo sempre in una posizione molto buona in classifica e speriamo di superare questo momento anche con dei risultati migliori». Il Leverkusen «è un avversario sicuramente tra i peggiori che potevamo incontrare. Una squadra forte, lo dimostra anche il terzo posto in Bundesliga. Li ho visti giocare nell’ultima gara di campionato contro il Bayern Monaco, è una squadra composta da giovani, alcuni di talento, molto veloci. Sarà una partita e una qualificazione molto difficile, l’Atalanta dovrà fare bene per riuscire a superare il turno perché affrontiamo una squadra di valore».

Atalanta anche alla ricerca di un Muriel più determinante come negli anni scorsi: «Non tutte le stagioni sono uguali – continua – sicuramente ha avuto difficoltà a trovare la condizione migliore a causa di qualche infortunio, però c’è sempre tempo. Ci sono ancora due-tre mesi buoni di campionato, magari a volte gli attaccanti fanno meglio nella fase finale che poi è quella che si ricorda di più ed è anche quella decisiva. Questa è una stagione che entra nella fase finale, decisiva. Mancano 12 partite, cominciano a diventare importanti e, come si cube quando si va in bicicletta, all’ultimo chilometro bisogna allacciare i cinturini e andare forte. Speriamo di fare una bella volata».

La speranza è che il primo step siano i quarti di Europa League: «Beh, l’Europa League è una manifestazione che man mano che va avanti diventa molto prestigiosa. Anche il valore delle squadre si alza notevolmente. Questo è già un turno difficile, lo sappiamo, ma ce la giocheremo al meglio. Per noi rimane sempre l’obiettivo di incontrare questo tipo di squadre e di uscirne migliori, portandoci dietro qualcosa che possa esserci utile per fare bene anche in campionato».

Dal 2023 le Nazionali azzurre vestiranno Adidas

Figc e Adidas indieme a partire da gennaio 2023. A partire da quella knowledge, infatti, le Nazionali Azzurre (maschile, femminile, giovanile, futsal, seaside soccer e e-sports) indosseranno prodotti Adidas. «L’annuncio della partnership con adidas è motivo di orgoglio per la FIGC – ha commentato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina Questa collaborazione rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di crescita del nostro attraction commerciale e rafforza il processo di sviluppo del nostro model sia in Italia che all’estero. La passione e l’entusiasmo che abbiamo riscontrato in adidas sono gli stessi che la Federazione Italiana profonde ogni giorno nella valorizzazione di tutte le Nazionali Azzurre e del calcio italiano, a ogni livello».

Il CEO di adidas Kasper Rørsted ha aggiunto: «Siamo incredibilmente orgogliosi di annunciare questa partnership a lungo termine con la Federazione Italiana Giuoco Calcio. Siamo entusiasti che una delle Nazionali calcistiche di maggior successo entri a far parte del nostro portfolio di Federazioni internazionali, a fianco di altri colossi come la DFB (Germania), la RFEF (Spagna), l’AFA (Argentina) e la RBFA (Belgio) e non vediamo l’ora di raggiungere grandi traguardi insieme».

Adidas è il model chief del panorama calcistico globale

Oltre a essere fornitore ufficiale dei più importanti tornei del mondo, come la FIFA World CupTM, il Campionato europeo UEFA e la UEFA Champions League, adidas sponsorizza squadre del calibro di Real Madrid, Manchester United, Arsenal, FC Bayern Monaco e Juventus, e le federazioni calcistiche di Germania (DFB), Spagna (RFEF), Belgio (RBFA), Argentina (AFA) e Colombia (FCF). adidas è anche accomplice di alcuni dei migliori giocatori al mondo, tra cui Leo Messi, Paul Pogba, Mohamed Salah, Paulo Dybala, Thiago Alcántara, Gabriel Jesus, Roberto Firmino, João Félix, Serge Gnabry, Isco, Dele Alli, Catarina Macario, Karim Benzema, Vivianne Miedema, Lindsey Horan e Wendie Renard.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close