Lifestyle

5 regole per organizzare un perfetto aperitivo tra amiche


Il rito dell’completely happy hour: ecco le cinque regole d’oro per organizzare il perfetto aperitivo tra amiche e trascorrere una serata di qualità all’insegna del buon umore

Complici le giornate più lunghe e più miti, inizia a tirare aria, non solo di primavera, ma anche di completely happy hour. Dopo lunghi mesi di solitudine e di freddo, è arrivato il momento di risvegliarsi insieme alla natura e di organizzare un perfetto aperitivo tra amiche.

E niente deve essere lasciato al caso. Ecco quindi cinque regole d’oro per pianificare l’aperitivo perfetto, abbandonare definitivamente l’inverno (anche quello dell’anima) e iniziare a godere di tutto quello che la nuova stagione può offrirci.

Fare una “selezione all’ingresso”

La prima delle cinque regole d’oro del perfetto aperitivo tra amiche è senza dubbio quella di scegliere le amiche giuste. No perditempo. E solo altamente referenziate.

Scegliere gruppi di persone a caso, che neanche si conoscono tra loro e costringerle, magari, in uno spazio ristretto senza vie di fuga potrebbe avere effetti disastrosi.

Quindi sì alle amiche più care, alle persone che condividono interessi e anche a quelle che potrebbero animare la festa. Ma senza esagerare. L’aperitivo deve essere un’occasione di calm down, magari anche una maniera informale di conoscere qualcuno di nuovo.

Sicuramente il modo migliore per chiacchierare del più e del meno, condividendo buon cibo, buon vino e quello che rimane del giorno.

Scegliere buon cibo

Dopo una giornata in cui si è mangiato, nella migliore delle ipotesi, un panino al volo o la “schiscetta” preparata il giorno prima, arriva anche l’ora del buon cibo. Che non può e non deve mancare nel perfetto aperitivo tra amiche.

E visto che è alla perfezione che miriamo, occorre prestare attenzione e accontentare il palato e i gusti di tutte. Ci sarà infatti la salutista, l’affamata, e anche quella perennemente a dieta. Ci saranno la vegetariana e la “chetogenica”, quindi forza e coraggio.

Se si gioca in casa, organizzare cosa mangiare sarà sicuramente più facile, almeno riguardo alle scelte da compiere. Se invece la decisione è quella di vedersi fuori, occorre scegliere locali di qualità, e con una proposta di cibi abbastanza varia. In linea con le esigenze di tutte.

Tip sempre valida: se il locale vale la pena, tra le sue proposte non mancherà sicuramente il finger meals. Pratico, fresco e possibilmente di stagione mette sempre d’accordo tutti ed è perfetto per accompagnare qualunque cosa si stia sorseggiando.

Bere bene, ma sempre consapevolmente

Fritto misto, tagliere salumi e formaggi, verdurine di stagione: nell’aperitivo degno di chiamarsi story ogni cibo deve essere accompagnato da un buon cocktail. Nel perfetto aperitivo tra amiche, il cocktail deve essere quello giusto. E, soprattutto, bisogna poterne scegliere uno analcolico.

Non tutte reggono l’alcool allo stesso modo, non tutte gradiscono berlo e moltissime scelgono di non farlo. Quindi, anche per i liquidi vale la stessa regola del cibo: scegliere un posto o comunque fornire una varietà che consenta la scelta.

Per quelle che invece non vedono l’ora di brindare alla giornata appena passata, «in vino Veritas ». Ma non solo. Cocktail, birra o bollicine: l’aperitivo perfetto non discrimina, ma al contrario accoglie con entusiasmo ogni nuova proposta. L’importante è non esagerare.

Fissarlo in agenda

Mai scelta fu più cruciale di quella del giorno e dell’ora. Il nemico numero uno dell’aperitivo perfetto è infatti il tempo.

Non tutte hanno le stesse disponibilità settimanali, gli stessi impegni e i medesimi orari. E una delle regole fondamentali è quella di venirsi incontro.

Il tallone d’Achille del perfetto aperitivo tra amiche è infatti quello di essere fissato in agenda, in un giorno e advert un’ ora che metta d’accordo tutte.

La serata non può proseguire all’insegna del temper “felici e contente” se il giorno dopo si hanno particolari scadenze da rispettare o giornate particolarmente impegnative. O anche solo altre uscite in programma.

Di fondamentale importanza è stabilire un giorno, infrasettimanale o nel weekend è indifferente, e fissare un’ora. Con l’unico impegno di rispettarla, quasi come fosse un turno di lavoro. Perché poi c’è da scommettere che Il resto sarà molto diverso.

Scegliere il posto giusto

Non esiste perfetto aperitivo tra amiche senza il posto giusto in cui organizzarlo. Casa, locale, parco, anche teatro: l’importante è che sia comodo da raggiungere per tutte e accogliente.

Meglio infatti prediligere ambienti informali che consentano il fluire della serata senza troppi code da rispettare. Non si tratta né di una cena formale né di un incontro di lavoro.

E dopo una giornata passata nel rispetto di codici e regole di ogni tipo, qualcuno potrebbe anche voglia di godersi un po’ di tempo all’insegna della spensieratezza.

Meglio evitare posti troppo affollati, troppo piccoli o decisamente chiassosi, quelli in cui diventa impossibile conversare. La musica deve essere una colonna sonora e la gente intorno fungere da atmosfera, niente di più.

L’anima della festa siete voi e le amiche con cui avete scelto di condividere il perfetto aperitivo. Dunque il posto giusto è quello che mette a suo agio tutte e che consente advert ognuna di esprimere sé stessa al cento per cento. Perché quando la regola del perfetto aperitivo segue quella dell’amico, non sbaglia mai.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.