Politics

Tutti gli uomini dei Cambridge: chi c’è dietro il viaggio ai Caraibi di William e Kate Middleton

La scelta, sempre impeccabile, degli abiti di Kate Middleton. Il ferreo rispetto dell’agenda e del programma di viaggio. Le parole, accuratamente selezionate una per una, dei discorsi del principe William. Tutto, nel tour caraibico dei Duchi di Cambridge è stato seguito passo passo da un entourage di fedelissimi che hanno accompagnato la royal couple nella loro (difficile) missione nelle ex colonie.

Quindici persone, dalla private hairstylist della duchessa al social media supervisor dei Cambridge, sono corresponsabili del successo del viaggio di William e Kate in Belize, Giamaica e Bahamas. Un vero e proprio A-Team, scrivono i giornali britannici, senza il quale i Duchi non sarebbero mai nemmeno partiti.

L’organizzazione di un royal tour (lungo o breve che sia) richiede minimo un anno di preparazione e viene fissato sulla base di una decisione del governo britannico o su invito del paese ospitante. Anche l’itinerario non è mai casuale: ogni città, azienda o istituzione che riceverà l’onore di una visita reale è scelta in base a ragioni di rilevanza nazionale su cui il Governo vuole puntare l’attenzione. Tuttavia, non devono mancare visite legate agli interessi personali del royal member.

Naturalmente vanno pensati e calcolati anche gli spostamenti e i relativi tempi di percorrenza, i rischi legati alla sicurezza (degli ospiti e degli ospitanti), i momenti da dedicare alla stampa e quelli del (finto) tempo libero. Grande impegno richiedono, inoltre, i ricevimenti ai quali i royals andranno a partecipare, e gli invitati da ammettere:  non solo devono essere accuratamente selezionati, ma anche dettagliatamente organizzati quanto a orari, eventuale collocazione a tavola, e incontri con i membri della famiglia reale. Devono, poi, essere anche studiate con attenzione le usanze locali per non cadere in spiacevoli incidenti di etichetta.

Instagram content material

This content material will also be considered on the positioning it originates from.

Tutto questo lavoro propedeutico richiede una verifica costante una volta che il programma è messo in atto. E una solida squadra di addetti ai lavori parte con i royals per assicurarsi che tutto fili liscio ed eventualmente correre ai ripari (senza che il mondo se ne renda conto) in caso di imprevisti.

Ciascun esperto è essenziale, ma ci sono alcune determine senza le quali ogni viaggio sarebbe un fallimento. Ecco perché i reali sono sempre molto selettivi nella scelta dei loro collaboratori, che vengono assunti per restare con loro a lungo, e assicurare fedeltà e assoluta discrezione.

Questo vale ancora di più per reali in vista come i Duchi di Cambridge, che hanno, più di tutti gli altri, gli occhi del mondo addosso. E dato che la scelta di un outfit può raccontare più di un discorso formale, il primo posto sull’aereo per i Caraibi è stato riservato per Amanda Cook Tucker, la donna che determine le acconciature della duchessa.

Amanda Cook Tucker acconcia i capelli di Kate Middleton da anni. Fu una delle poche persone ammesse in ospedale dopo la nascita del principe George nel 2013: doveva occuparsi delle chiome della duchessa che aveva appena partorito e doveva apparire splendente davanti ai fotografi. Se c’è lei, assicurano i tabloid britannici, «non ci sarà mai un capello fuori posto». Amanda non grava nemmeno sui contribuenti: il suo stipendio è pagato privatamente dalla royal couple.

Oltre advert Amanda, ci sono altre due persone da cui Kate non si separa mai: la segretaria personale Hannah Cockburn-Logie e la sua assistente Natalie Barrows. Ex diplomatica, insignita dell’Ordine dell’impero Britannico, Cockburn-Logie ha assunto questo ruolo nel giugno 2020. È lei a decidere e organizzare l’agenda quotidiana della duchessa: non c’è incontro, appuntamento o impegno ufficiale che non venga prima vagliato da lei. Con Hanna i Duchi hanno anche un rapporto di amicizia di lunga information: si erano fatti accompagnare da lei anche in India e in Buthan nel loro viaggio ufficiale del 2016.

Natalie Barrows, invece, è dal 2017  il vero braccio destro di Kate. Anche ai Caraibi ha letteralmente  tallonato la duchessa, pronta a porgerle qualcosa che le serviva (ma non entrava nelle sue microborse) o a prendere fiori o altro dalle mani di Kate. Sempre presente ma senza mai farsi notare, Barrows conosce alla perfezione la grammatica della distanza. E Kate non potrebbe mai fare a meno di lei.

Si chiama Jean-Christophe Gray invece l’uomo che si occupa dell’agenda di William. Lavora con il Principe solo da febbraio 2021, e arrivava da un ruolo analogo nello employees dell’ex Premier David Cameron. Non deve occuparsi con particolare premura degli abiti del Principe, ma deve avere sotto controllo ogni suo movimento, spostamento e appuntamento. Anche lui ha accompagnato, naturalmente, i duchi ai Caraibi.

Essenziale anche la presenza di David Watkins, noto nell’entourage come Digital Dave. Ventisette anni,  social media supervisor e responsabile della comunicazione digitale di William e Kate, senza di lui non vedremmo aggiornati i profili social dei duchi di Cambridge, che lo hanno «scippato» a Harry e Meghan. Era considerato l’arma segreta dei Sussex on-line, ma dopo la Megxit e la chiusura del profilo SussexRoyal, non ha seguito Meghan oltreoceano e ha preferito restare a Londra, passando al crew Cambridge. Le malelingue dicono che con William e Kate non ha la stessa sintonia che aveva con la più disinvolta Meghan, e che i numeri lo dimostrano, altri fanno notare solo il cambio di stile, più adeguato alla famiglia del futuro re d’Inghilterra.

Instagram content material

This content material will also be considered on the positioning it originates from.

Infine Matt Porteous, fotografo ufficiale e film-maker. È lui l’autore delle suggestive immagini girate sott’acqua durante l’immersione tra gli squali dei duchi di Cambridge in Belize, e postate sui loro social community. Legato ai Cambridge da anni, ha immortalato molti momenti importanti della loro famiglia e scattato alcune tra le più belle foto della duchessa. Anche per questo, il suo viaggio ai Caraibi è stato pagato privatamente da William e Kate.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.