Politics

“La Russia dovrà render conto di quanto accaduto”

“Le immagini dei crimini commessi a Bucha e nelle altre aree liberate dall’esercito ucraino lasciano attoniti. La crudeltà dei massacri di civili inermi è spaventosa e insopportabile. Le autorità russe devono cessare subito le ostilità, interrompere le violenze contro i civili, e dovranno rendere conto di quanto accaduto. L’Italia condanna con assoluta fermezza questi orrori ed esprime piena vicinanza e solidarietà all’Ucraina e ai suoi cittadini”. Lo ha dichiarato il Premier Draghi commentando il massacro di Bucha. Decine e decine di corpi sono stati trovati in fosse comuni, gli investigatori ucraini riferiscono di 420 cadaveri. È stato inoltre raccontato che i bambini sono stati presi come ostaggi in una serie di punti caldi del conflitto in tutto il paese per garantire che la gente del posto non fornisse le coordinate dei movimenti del nemico alle forze ucraine.

Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close