News

30.630 nuovi casi e 125 morti

Il bollettino covid di oggi, lunedì 4 aprile 2022, registra 30.630 i nuovi contagi. Ieri erano stati 53.588. Le vittime sono invece 125, in aumento rispetto alle 118 di ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 10.241, mentre nelle terapie intensive ci sono al momento 483 pazienti covid. Il totale degli ospedalizzati è 10.724.

Coronavirus, il bollettino di lunedì 4 aprile 2022

  • Attualmente positivi: 1.274.305
  • Deceduti: 159.909 (+125)
  • Dimessi/guariti: 13.442.930 (+40.915)
  • Ricoverati con sintomi: 10.241
  • Ricoverati in terapia intensiva: 483
  • Totale pazienti ospedalizzati: 10.724
  • Tamponi: 203.647.359 (+1.383.218)
  • Totale casi: 14.877.144 (+30.630, +0,21%)

bollettino oggi 4 aprile 2022-2

Il bollettino covid del 4 aprile 2022 in Pdf

Regioni – totale casi, attuali e incremento

  • Lombardia: 2.563.985 (165.582) (2.512)
  • Veneto: 1.511.785 (81.043) (2.048)
  • Campania: 1.425.500 (170.652) (3.384)
  • Lazio: 1.314.888 (127.630) (3.834)
  • Emilia-Romagna: 1.298.517 (53.910) (3.195)
  • Piemonte: 1.060.434 (53.852) (2.566)
  • Toscana: 999.397 (48.807) (1.640)
  • Sicilia: 993.857 (186.948) (1.993)
  • Puglia: 938.980 (116.411) (2.683)
  • Marche: 397.797 (13.250) (860)
  • Liguria: 389.964 (17.479) (523)
  • Friuli Venezia Giulia: 337.816 (23.309) (282)
  • Abruzzo: 321.720 (42.680) (762)
  • Calabria: 305.242 (78.668) (1.997)
  • Umbria: 238.798 (17.348) (500)
  • Sardegna: 235.169 (30.872) (760)
  • P.A. Bolzano: 199.755 (5.777) (242)
  • P.A. Trento: 150.849 (4.094) (163)
  • Basilicata: 109.481 (26.402) (505)
  • Molise: 50.379 (8.391) (166)
  • Valle d’Aosta: 32.831 (1.200) (15)

Intanto mentre la variante Xe del coronavirus, ricombinante tra Omicron 1 e Omicron 2, prende piede in Italia, il nostro paese si prepara alla stagione estiva con il 90% degli beneath 12 vaccinati. Ma la copertura immunitaria potrebbe non bastare come spiega  Walter Ricciardi, docente di Igiene all’università Cattolica e consulente del ministro della Salute. 

“Questa vaccinazione è fatta con 3 dosi. Una persona che oggi ha 2 dosi non è praticamente vaccinata – rimarca Ricciardi Questa malattia non dà un’immunità permanente, anche un soggetto guarito può reinfettarsi. Fino al 4% delle persone si reinfetta e cominciano ad esserci soggetti che si reinfettano più di due volte. Ci dobbiamo preparare mentalmente a una battaglia di lunga durata che non finisce con l’emergenza giuridica: vaccinazioni, green pass, mascherine e comportamenti saggi vanno tenuti”. I contagi si diffondono in particolare nelle fasce caratterizzate da una copertura vaccinale ridotta: “La vaccinazione pediatrica è stato un fallimento, non ha raggiunto neanche il 38% – ricorda Ricciardi Lo spiego con la diffidenza dei genitori che temono più il vaccino della malattia, senza rendersi conto che la malattia è insidiosa: si sa come comincia ma non si sa come finisce, nel 10% dei bambini si ha il Long Covid con una lunga situazione di spossatezza”.

Covid, le regole in vigore

Bene ricordare che dal primo aprile il inexperienced move non sarà più richiesto per consumare negli spazi all’aperto di bar e ristoranti né per accedere a uffici pubblici, musei, strutture ricettive e attività commerciali o per utilizzare i mezzi del trasporto pubblico locale. Per accedere ai luoghi di lavoro, invece, sarà sufficiente il inexperienced move base. La capienza degli impianti sportivi, all’aperto e al chiuso, tornerà al 100%.

È stato invece prolungato fino al 30 Aprile l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso: su tutti i mezzi di trasporto pubblico e nei luoghi in cui si tengono spettacoli aperti al pubblico si potranno usare solo le Ffp2. Fino alla stessa knowledge, sarà richiesto il inexperienced move base per utilizzare i mezzi pubblici non destinati al trasporto locale e per partecipare a concorsi, corsi di formazione, spettacoli ed eventi sportivi all’aperto. La stessa certificazione sarà richiesta per accedere alle mense e ai servizi di ristorazione al chiuso, advert eccezione di quelli all’interno di alberghi e riservati ai clienti.

Dal 1° Maggio non occorrerà più il inexperienced move per accedere ai luoghi di lavoro. Inoltre, non sarà più necessario il inexperienced move rafforzato per accedere a strutture e centri sportivi, convegni e congressi, centri estivi, ricreativi e culturali, sale da gioco, discoteche, eventi e spettacoli al chiuso.

Fino al 31 Dicembre 2022 rimane in vigore sia l’obbligo vaccinale per il personale sanitario e per i lavoratori degli ospedali e delle Rsa sia il possesso del inexperienced move rafforzato per i visitatori dei reparti ospedalieri di degenza, hospice e Rsa.

Le persone risultate constructive al take a look at diagnostico (molecolare o antigenico) per SARS-CoV-2 sono sottoposte alla misura dell’isolamento. Per i soggetti contagiati che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto da 10 a 7 giorni, purché i medesimi siano sempre stati asintomatici, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e alla condizione che, al termine di story periodo, risulti eseguito un take a look at molecolare o antigenico con risultato negativo.

Dopo contatti stretti con soggetti positivi vige il regime dell’autosorveglianza, ovvero l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla knowledge dell’ultimo contatto stretto.Se durante il periodo di autosorveglianza si manifestano sintomi suggestivi di possibile infezione da Sars-Cov-2, è raccomandata l’esecuzione immediata di un take a look at antigenico o molecolare per la rilevazione di SARS-CoV-2 che in caso di risultato negativo va ripetuto, se ancora sono presenti sintomi, al quinto giorno successivo alla knowledge dell’ultimo contatto. Diverso il caso degli operatori sanitari che devono eseguire un take a look at antigenico o molecolare ogni giorno fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato.

Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close