Lifestyle

Formula 1, al Gran Premio di Imola ci sarà anche la prima Sprint Race dell’anno


La Rivazza, la Tosa, il Tamburello, la Variante Alta, la Villeneuve, le Acque Minerali e la Piratella. In una parola sola: Imola. Per gli amanti della Formula 1 sono i nomi simbolo da recitare a memoria di un circuito che rappresenta l’essenza della velocità e della passione, sul quale sono state scritte pagine di storia dell’automobilismo, tra gioie infinite e dolori incancellabili, dai sette trionfi di Schumacher alle morti di Ratzenberger e Senna nel 1994. Imola, culla del tifo Ferrari, è pronta a vivere un advantageous settimana per cuori forti, perché l’attesa non è mai stata così grande da tanti anni a questa parte, con il offered out su prati e tribune dopo l’inizio di campionato firmato Leclerc, in testa al Mondiale con una Ferrari che è tornata far sognare.

Instagram content material

This content material will also be considered on the positioning it originates from.

Il fiume rosso 

Non appena Leclerc ha tagliato per primo il traguardo in Australia, secondo successo in tre gare, le biglietterie elettroniche per il GP di Imola sono state prese d’assalto, perché tutti volevano esserci. Una Ferrari di nuovo vittoriosa e un pilota in testa al Mondiale sono un richiamo troppo forte, una chiamata a raccolta per tutto il popolo rosso, che come un fiume in piena si riverserà sul circuito per vivere un advantageous settimana di motori e magia. Quella che soltanto la Ferrari sa creare, perché nessuna scuderia ha un seguito di tifo tanto acceso, a maggior ragione quando gioca in casa a pochi chilometri da Maranello, nel cuore dell’Emilia, la patria dei motori per eccellenza. L’immagine che torna alla mente è quella di Leclerc a Monza nel 2019, sommerso dal tifo della Ferrari dopo il trionfo brianzolo, un ricordo che tutti sognano di rivivere anche a Imola.

Instagram content material

This content material will also be considered on the positioning it originates from.

La Sprint Race

Il weekend di Imola sarà speciale anche perché diverso nel programma rispetto a quelli delle precedenti tre gare. Sul circuito del Santerno, infatti, andrà in scena la prima Sprint Race della stagione (le altre due saranno in Austria e in Brasile), in programma sabato, con una sola sessione di show libere (venerdì mattina), le qualifiche il venerdì pomeriggio (alle 17) e la Sprint Race sabato alle 16.30. Rispetto alla passata stagione, cambia anche l’assegnazione del punteggio: a guadagnare punti per la classifica dopo il mini gran premio di 100 chilometri non saranno più soltanto i primi tre, ma i primi otto in maniera decrescente (otto al primo e uno all’ottavo), cosa che potrebbe comportare qualche forte scossone nella classifica mondiale (se un pilota vincesse Sprint Race, Gran Premio e facesse anche il giro veloce in gara porterebbe a casa la bellezza di 34 punti in un colpo solo!). 





Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close