Entertainment

Alessandro Borghi e Patrick Dempsey si sfidano in Diavoli 2

Fan di Alessandro Borghi e Patrick Dempsey preparatevi. La seconda stagione di Diavoli arriva con i nuovi episodi dal 22 aprile su Sky Atlantic e in streaming su NOW. Possiamo dirlo: la finanza non è mai stata così attractive.

Gli attori tornano a interpretare i protagonisti della serie ispirata al romanzo di Guido Maria Brera, gli squali del buying and selling Massimo Ruggero e Dominic Morgan. Nella prima stagione i due erano mentore e allievo all’interno del gigante bancario New York-London Investment Bank (NYL). In Diavoli 2 la temperatura si alza: questa volta si sfidano advert armi pari.

Ritroviamo i protagonisti all’alba del voto per la Brexit: Massimo e la sua squadra puntano sul fatto che la Gran Bretagna rimanga in Europa. Nel frattempo Dominic è preoccupatissimo per l’influenza sempre maggiore del mercato cinese e si mette in testa di contrastarlo. Per farlo vorrebbe che il suo allievo più brillante, Massimo appunto, lo aiutasse. Ma tra i due ci sono various faccende in sospeso.

Il solid di Diavoli 2 comprende various facce nuove: Li Jun Li, che interpreta Li Wei Cheng, nuova Chief Strategy Officer della NYL che si avvicina molto a Massimo. Clara Rosager, che ha il ruolo di Nadya Wojcik, ragazza polacca dalla mente matematica geniale, scovata da Dominic in Corea del Sud. Tom McKay e Carolina Elsher.

Per presentare la seconda stagione di Diavoli Sky Italia ha organizzato un evento in grande stile: proiezione del primo episodio al The Space Cinema-Milano Odeon, con tanto di tappeto rosso (tra gli ospiti anche Linus) e poi festa alla Borsa di Milano. Patrick Dempsey ha detto in quell’occasione:

Lavorare in Italia è bellissimo: qui ci sono un calore e un’accoglienza unici. Lavorare con un uomo generoso come Alessandro Borghi poi è un privilegio.

Diavoli 2: Alessandro Borghi insegna il romano a Patrick Dempsey

Diavoli: Alessandro Borghi e Patrick Dempsey si sfidano nei nuovi episodi della seconda stagione

Diavoli è prodotta da Lux Vide e Big Light Productions con Sky Studios, Orange Studio e OCS. Anche la seconda stagione è composta da 8 episodi, che andranno in onda in quattro settimane su Sky Atlantic e in streaming su NOW.

Alessandro Borghi ama lavorare con il compagno di set Patrick Dempsey:

In questo momento credo ci sia un estremo bisogno di tornare a fare squadra. A Patrick voglio molto bene: mi ha accolto in un modo che non period scontato. Quando ci siamo salutati la prima volta sembrava ci conoscessimo da tanto tempo. Questo ha permesso di scrivere meglio i personaggi.

D’accordo Dempsey:

Questa storia per me è molto personale. È un piacere lavorare con Alessandro: c’è stata davvero una chimica immediata. La storia è incredibile: queste sono persone reali, che lottano per avere dei risultati dal punto di vista professionale, ma devono anche scendere a patti con gli aspetti negativi del proprio lavoro. Lavorare a una serie come questa dà la possibilità di guardare al passato. Spinge a chiederci: possiamo migliorare?

Diavoli 2: l’incontro tra Alessandro Borghi e Alessandro Del Pietro

In Diavoli 2 Patrick Dempsey ha una scena commovente in cui, riguardando il pallone da basket del suo mito, pensa al figlio. Anche l’attore ha una figura simile nella sua vita:

Da bambini abbiamo avuto tutti degli idoli che ci hanno ispirato. Il mio period Ingemar Stenmark: il più grande sciatore della sua generazione.

Anche l’Italia ha degli sciatori fantastici: come Sofia Goggia, che dopo l’infortunio è riuscita a tornare sul podio delle Olimpiadi. Anche i calciatori sono un’ispirazione.

Abbiamo bisogno di quell’ispirazione. E allo stesso tempo a volte li ridimensioniamo quando li mettiamo su un piedistallo troppo alto. Vogliamo credere nei nostri eroi.

Alessandro Borghi invece:

Quando ero piccolo non sono mai stato un tifoso di calcio, ma mi piaceva tanto Alessandro Del Piero. Quindi guardavo la Juve perché mi piaceva Del Piero. Poi lui è andato by way of è ho smesso di guardare il calcio.

Per fortuna: grazie a questo sono un uomo libero.

Un giorno stavo andando by way of da un albergo, uscivo dall’ascensore e nella corridor c’period Alessandro Del Piero. Che non ho assolutamente salutato. Lui però si è levato la mascherina e mi ha detto: ma tu sei Alessandro Borghi? In quel momento sono tornato il bambino di dieci anni! Ho risposto: oddio sì, lo sai che l’unica volta che ho tifato è stato per te?!

(foto: Sky)




Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.