Lifestyle

Cloffice, la scrivania nell’armadio


Cloffice, l’ufficio dentro l’armadio

Sempre più persone lavorano da casa a tempo pieno o almeno un paio di giorni a settimana; molti hanno adibito la stanza degli ospiti a ufficio domestico. Cosa fare se non avete una digital camera in più?

L’ispirazione arriva dai social, Pinterest e Instagram su tutti, e si chiama cloffice.

È una parola combinata che deriva da closet (armadio) e workplace (ufficio) e si riferisce a tutti quegli spazi in casa (armadi, cabine e stanze guardaroba) che hanno le potenzialità per trasformarsi in uno studio, almeno in parte.

Tra le muse ispiratrici di questa nuova tendenza troviamo trend blogger e influencer statunitensi, come Kylie Jenner, che possiedono dressing room stipate di indumenti e accessori, ma anche spaziose da poter integrare l’dwelling workplace.

Questi ambienti, quindi, non perdono la loro funzione originaria ma la amplificano, sfruttandone ogni centimetro quadrato.

Basta individuare un angolino advert hoc e posizionarvi un tavolino e una sedia richiudibili che, all’occorrenza, possono essere chiusi e spostati altrove.

Il vantaggio? Non essendo una zona di passaggio, godrete di maggiore silenzio e concentrazione.

L’ideale è che le pareti siano dipinte di colori chiari e poco accesi per favorire l’attenzione; ciò non toglie, però, che potete personalizzare il vostro cloffice con una carta da parati oppure appendendo una lavagnetta di sughero su cui appuntare foto e biglietti promemoria.

Sulla scrivania, è sufficiente tenere il portatile, un block notes, una penna, qualche pennarello ed eventuali documenti lavorativi.
A tal proposito, può essere utile ricorrere a un vassoio da ufficio per l’outbox e l’inbox dei fogli.

Di norma, questi spazi ricevono poca luce naturale; per renderli confortevoli predisponete una buona luce artificiale, ricorrendo a una lampada da tavola e a una da terra.

Non avete una cabina armadio grande? Niente panico: svuotate una mensola e trasformatela in piano d’appoggio; l’importante che sia abbastanza profonda per ospitare i vostri “strumenti” da lavoro e ben agganciata al muro, così da poter sopportare il peso.

In alternativa, il cloffice può essere realizzato in tutti quegli angoli della casa poco sfruttati quali una nicchia o il sottoscala.
Se desiderate maggiore privateness, separateli con un pannello o una libreria bifacciale che potete usare per riporre libri, cartelle e articoli di cancelleria.

Via libera alla creatività e date forma al vostro cloffice ideale, non prima di avere messo l’armadio in ordine.



Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.