Business

Atlantia: assemblea vota sì al piano “all green” col 98,22% – Economia


(ANSA) – ROMA, 29 APR – L’assemblea dei soci di Atlantia ha
approvato il “Climate Action Plan” della società col 98,22% dei
voti. Lo rende noto il gruppo, sottolineando che è “la prima
volta che in Italia viene portato al voto dell’assemblea dei
soci il Piano di Decarbonizzazione”. Il Climate Action Plan di
Atlantia illustra “l’impegno” della società nel contrasto al
cambiamento climatico attraverso “obiettivi di riduzione delle
emissioni di fuel serra” di breve, medio e lungo termine e le
principali azioni pianificate per raggiungerli, “abilitando la
transizione verso una mobilità a basse emissioni”. Il “CAP”
consentirà di “azzerare” le emissioni dirette di CO2 delle
infrastrutture di Atlantia “entro il 2040, con dieci anni di
anticipo rispetto agli impegni dell’Accordo di Parigi sul
Clima”, spiega ancora il gruppo.
   
Il Climate Action Plan di Atlantia prevede una “trasformazione”
dei processi industriali e delle attività operative attraverso
“alcune direttrici principali” che il Gruppo sta attuando nei
vari Paesi del mondo in cui opera, ossia una “progressiva
elettrificazione”, un “crescente utilizzo di energia da fonti
rinnovabili”, attraverso “minori consumi, puntando
all’efficienza energetica” e il “coinvolgimento” della catena di
fornitura per la ricerca di “materiali a minore impatto
ambientale” da usare per l’ammodernamento e la manutenzione
delle infrastrutture. Quindi promozione della “circolarità” dei
materiali usati, del loro riutilizzo e riciclo. Atlantia fa
presente che “già oggi viene riciclato il 90% dei rifiuti
prodotti negli aeroporti del Gruppo e il 65% nel settore
autostradale”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA