Entertainment

Eleonora Daniele minacciata di morte sui social

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta in seguito alla denuncia di Eleonora Daniele per stalking e minacce. La conduttrice di Storie italiane è stata minacciata di morte sui social da un utente che le ha inviato una serie di brutali messaggi intimidatori, indirizzati alla sua persona e ai suoi cari. I toni sono durissimi: “Vedrai ora come ti faremo svegliare, povera demente”, “Facciamo una strage, preparati idiota”. L’hater è accusato di minacce e diffamazione.


Eleonora Daniele: figlia e marito nel mirino dell’hater


L’identità dell’odiatore non è stata diffusa: si sa soltanto che è un uomo 45enne di origine napoletana residente nella periferia di Roma e che utilizzava uno pseudonimo per i suoi put up minatori. Gli insulti apparsi sui profili social di Eleonora Daniele sono stati cancellati per ragioni di sicurezza, ma si apprende che erano rivolti a lei e alla sua famiglia, inclusa la figlia Carlotta nata nel 2020 dall’unione con l’imprenditore Giulio Tasson.



Il responsabile è stato individuato dai tecnici informatici della polizia postale e risulta attualmente sotto inchiesta. Gli inquirenti stanno indagando per capire se l’uomo soffre di disturbi mentali. L’inchiesta è nelle mani del pm Pierluigi Cipolla e stando a quanto rivela il Corriere della Sera, ci sarebbe una seconda persona coinvolta, residente sempre nella periferia di Roma. Il magistrato è stesso che sta indagando sul furto di oltre 134.000 identità vendute fino a 2,20 euro a visura a funzionari, avvocati, finanzieri, agenti di recupero crediti e investigatori privati.


Un primo piano di Eleonora Daniele


Eleonora Daniele minacciata di morte: come lei tante star


La denuncia della Daniele è partita in seguito alla pubblicazione di una foto di lei con la figlia Carlotta, a volto rigorosamente coperto. “È una vecchia storia, di cui preferisco non parlare“, fa sapere la presentatrice che ha già archiviato l’accaduto e ha subito ricevuto numerosi messaggi di solidarietà da parte di colleghi della television.


Non a caso sono molte le attrici e conduttrici che in passato hanno vissuto lo stesso problema, da Sabrina Ferilli e Monica Leofreddi a Licia Colò e Giada De Blanck. Carlo Neri, lo stalker che ha perseguitato la Ferilli per cinque anni con lettere, appostamenti e travestimenti, è stato condannato advert un anno di carcere. Goffredo Imperiale, lo stalker della Leofreddi per quattro anni, è stato condannato a 18 mesi di prigione. La Colò è stata perseguitata da uno stalker tunisino di nome Habib M’hedihbi e la De Blanck da un giovane sloveno: entrambe hanno denunciato i loro molestatori alle autorità.

Riproduzione riservata ©2022 – PCTV





Source hyperlink

Leave a Reply

Your email address will not be published.

close