News

Napoli, Tameze è l’uomo giusto ma il Verona alza il muro

Il centrocampo del Napoli è destinato a cambiare pelle durante la sessione estiva del caciomercato. Fabian Ruiz è in uscita, non rinnoverà e vorrebbe tornare in Spagna, così come Demme che è ultimo nelle gerarchie dei mediani di Spalletti e quindi lascerà la Campania. Resteranno invece Lobotka e Anguissa, ma non basteranno per affrontare tre competizioni. 

Tameze al Napoli: perché è l’uomo giusto

La caccia ai rinforzi è già partita, Giuntoli scandaglia Italia ed Europa e il suo occhio si è posato sull’Hellas Verona e su Tameze, centrocampista centrale di 28 anni portato in Serie A dall’Atalanta ma affermatosi nell’ultima stagione in Veneto. Fisicità importante, unita a buona tecnica e a capacità di inserimento ne fanno un profilo ideale per il centrocampo di Spalletti che al fianco del regista, Lobotka in questo caso, cerca una pedina che sappia fare tutto in mezzo al campo. 

E Tameze sembra proprio ricalcare l’identikit per il dopo Fabian Ruiz. A 28 anni ha la giusta esperienza per fare il salto in una big, nella stagione appena conclusa ha messo a referto 38 presenze con quattro gol evidenziando inoltre buoni margini di crescita. 

Il Verona fa muro per Tameze

Il problema è che per il momento il Verona non ha intenzione di cedere il proprio centrocampista e non avrà nemmeno la necessità di farlo se, come sembra, lascerà andare Ilic e Barak per una cifra che in totale potrebbe superare i 35 milioni.

Servirà quindi un lungo corteggiamento e un grosso assegno che il Napoli potrà, forse, mettere sul piatto solo dopo aver ceduto Fabian Ruiz valutato tra i 30 e i 40 milioni. Inoltre bisognerà battere la concorrenza della Fiorentina, che però punta forte anche su Mandragora per il centrocampo, e il neopromosso e ambizioso Monza. All’estero invece ci sarebbe il Beiktas sulle tracce del centrocampista. 

 

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.