Sports

“Tridente Inter spaventoso, ma quello Juve ….”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Pasquale Salvione, direttore della versione digitale de ‘Il Corriere dello Sport’. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione di IlSognoNelCuore.com. 


L’Italia potrebbe essere identificata come il cimitero degli elefanti: è vero? “Il gap principale con gli altri campionati è sicuramente rappresentato dall’aspetto economico. In Premier League hanno saputo valorizzare il prodotto, le squadre di bassa classifica hanno un budget economico sicuramente elevato rispetto alle squadre italiane. Lukaku è un calciatore di grande qualità con un impatto straordinario, ma al Chelsea non ha trovato un’intesa con Tuchel. Matic è una scelta d’esperienza, sarà sicuramente importante per Mourinho. C’è una differenza sostanziale tra il campionato italiano e principalmente quello inglese, ma alcune difficoltà ecomiche sono condivise anche da altre leghe”. Dybala e Lukaku sono vicini all’Inter: come si può pareggiare un simile tridente tridente in Serie A? “È un tridente spaventoso, ha nuneri e capacità realizzative tra i migliori del mondo. Se si analizza, tuttavia, anche il futuro tridente della Juve (Di Maria, Vlahovic e Chiesa), probabilmente, anche per la capacità del tecnico, secondo me è meglio assortito. Sulla carta, quindi, il reparto offensivo dei nerazzurri senza dubbio è migliore, ma forse a livello di compatibilità è superiore quello della Juve”. Per quanto riguarda il Napoli, Fabian è finito nel mirino di alcune squadre di Premier: quale calciatore potrebbe sostituirlo? “Per la qualità dal calciatore, credo sia difficile trovare un sostituto all’altezza di Fabian, Spalletti ha sempre elogiato questo calciatore per le sue doti. Antonin Barak, che ha caratteristiche offensive importanti, potrebbe, però, rappresentare un sostituito adeguato. Il ceco ha dato tanto al Verona, potrebbe essere il profilo giusto che rientrerebbe nei parametri economici ideali del Napoli. Nonostante I tanti sondaggi, al concreto, tuttavia, si arriva difficilmente oggi. Al momento non ci sono offerte presentate al Napoli per Fabian ed altri giocatori che vogliono cambiare aria”. Mertens pare abbia accettato di ridursi l’ingaggio pur di restare al Napoli: è una notizia veritiera? “A me non risulta questa notizia, bisogna attendere e verificare. Mi auguro che da parte di De Laurentiis ci sia la consapevolezza di poter effettuare delle manovre importanti per risollevare la piazza azzurra, i rapporti tra le due parti è ai minimi storici. Gli eventuali rinnovi di Koulibaly e Mertens farebbero piacere ai tifosi, rappresenterebbero un punto d’incontro con la piazza e darebbero un senso alla campagna acquisti della società. È necessario ridurre la lontananza creata in questi mesi tra il Napoli e il popolo azzurro”. Qualora Mertens dovesse decidere di restare, si scarterebbe l’ipotesi Deulofeu? “Non credo perché Gerard può ricoprire diversi ruoli d’attacco. Inoltre, l’arrivo di Deulofeu potrebbe essere determinato dalle cessioni di altri azzurri, anche perché rientra nei parametri tecnico-tattici del Napoli”.



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.